Spread The Voice

Per essere più efficaci nel coaching, FLR ha sostanzialmente 4 priorità nell’applicazione dei suoi esercizi.

Le denominazioni date agli esercizi fanno intuire lo scopo primario in esso contenuto

MICRO: aspetto tecnico del concetto lavorato nei più piccoli dettagli

Coaching: esclusivamente TECNICO

MINI: aspetto tattico del concetto lavorato nei più piccoli dettagli

Coaching: esclusivamente TATTICO

BASE: aspetto tecnico / tattico del concetto lavorato in forma applicata sotto pressione

Coaching: esclusivamente cognitivo alla ricerca della corretta applicazione dei dettagli del concetto

MAXI: aspetto globale, trasporto e applicazione del concetto in forma competizione

Coaching: relazione e sincronismo fra giocatori / Block Team nell’applicazione del concetto

I diversi esercizi sono applicabili a diverse categorie, tenendo in giusta considerazione

le priorità formative della fascia d’età presa in considerazione.

Quindi a seconda del concetto che vogliamo allenare dobbiamo scegliere in primis gli esercizi di riferimento del concetto (DAMA, BARCELLONA, MILAN, ROMA) e sviluppare un mesociclo e i relativi microcicli in esso contenuti, tramite le forme Maxi – Base – Mini – Micro

Perché FLR pretende questa tipologia di suddivisione:

PER DARE LA POSSIBILITA’ ALL’ALLENATORE DI ESSERE PRECISO E DTTAGLIATO NEL SUO COACHING MANTENENDO CHIARO E COSTANTE L’OBIETTIVO PREFISSATO NELLA PROGRAMMAZIONE DELLA SEDUTA.

Correggere un gesto tecnico in un esercizio in cui ci siamo prefissati un Coaching tattico, rende confusionale la nostra SEDUTA di allenamento e crea incertezza nei nostri giocatori.

Per approfondire acquista il nostro ebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.